PRESENTAZIONE

 SCOPRI “THE NEW DAKAR GENERATION”

Clicca qui per SCARICARE LA PRESENTAZIONE GENERALE DEL RALLY
(Non esitate a utilizzarlo come una risorsa per convincere i nuovi sponsor!)

Per la stagione 2017, il circuito Dakar Series vedrà i piloti Moto, Quad e SxS in Marocco per l’8° edizione del Merzouga Rally che si svolgerà dal 07 al 12 Maggio prossimi. Opportunità ideale soprattutto per i piloti europei nella preparazione alla Dakar, questo appuntamento diventerà un laboratorio di ricerca e formazione al rally-raid, destinato a far emergere la “New Dakar Generation”.

Sapori d’Africa …..
Dopo l’ultimo arrivo della Dakar nella capitale senegalese, il circuito Dakar Series, che fu creato nel 2008, è stato in Europa, Asia e Sud America, legato ad eventi rally-raid ai quali partecipava l’elite di questo sport. La primavera prossima sarà alla scoperta del continente africano con il Merzouga Rally, che dal 2010 si svolge in Marocco nella regione di Erfoud. Quasi una settima di gara, tra le montagne dell’Atlas e il Sahara settentrionale, che permetterà ai concorrenti veterani di ricordare le tante tappe marocchine della vecchia Dakar, come per esempio gli arrivi a Er-Rachidia, Ouarzazate o ancora Goulmina; e ai più giovani di scoprire in un contesto di gara le rinomate dune di sabbia che hanno reso famosa Merzouga.

Il nuovo appuntamento d’inizio stagione
Essendo diventato negli anni il principale test pre-Dakar, dal 2016 il Merzouga Rally ha acquisito una nuova dimensione con un cambiamento di data che lo posiziona in prima linea. Il rinnovo degli equipaggi, i cambiamenti tecnologici apportati alle moto o i nuovi materiali potranno così essere testati sul terreno marocchino. I risultati della prova metteranno in luce i migliori contendenti per la Dakar. Il Merzouga Rally (121 veicoli iscritti nel 2016) è diventato sia un’occasione di rivalsa che un’anteprima delle rivalità che potremmo vedere in Gennaio. Tanto più che il Dakar Challenge premierà sia il migliore della gara che il suo talento più promettente, così come il miglior equipaggio SxS della sfida.

 Marc Coma e Edo Mossi alla regia
Il Merzouga Rally è stato creato e sviluppato da Edoardo Mossi, appassionato dell’Africa e della Dakar da parecchio tempo, avendo partecipato al rally su entrambe le coste dell’Atlantico, sia in moto che in auto. Molto legato all’aspetto conviviale dello stesso rally, il pilota italiano cerca anche di sperimentare nuovi format di gara ambiziosi. Spinto dallo stesso spirito innovatore, Marc Coma sarà il direttore sportivo, con una visione ancora più ampia, puntando sulla trasmissione delle sue competenze. Vincitore della Dakar nei due continenti, terrà dei seminari al fine di fornire ai piloti il bagaglio di conoscenze necessario per lanciarsi e, perché no, brillare alla Dakar. Inoltre, tutti coloro che concluderanno il Merzouga Rally (Moto) avranno la garanzia di potersi iscrivere alla Dakar.

I vincitori del Merzouga Rally
2016: Kevin Benavides (Arg)
2015: Alessandro Botturi (Ita)
2014: Pal-Anders Ullevalseter (Nor)
2013: Sam Sunderland (Gbr)
2012: Jacek Czachor (Rtc)
2011: Jakub Przygonski (Pol)
2010: Helder Rodrigues (Por)

Marc Coma, direttore sportivo del Merzouga Rally: “Questo rally è il primo gradino su cui salire per chiunque voglia fare la Dakar. Il nostro obbiettivo è di consentire ai giovani piloti di moto di provare a lanciarsi, in una corsa adatta alle loro capacità che nello stesso tempo li immerga nelle reali difficoltà di un rally-raid: navigazione e resistenza. D’interesse degli Europei e degli Africani è anche l’accessibilità alla prova in termini finanziari. Soprattutto si può partecipare al Merzouga Rally anche con una moto da enduro. Per la Dakar, questa gara avrà valore di rally-tipo per valutare il livello tecnico e fisico dei piloti. Coloro che avranno completato il Merzouga potranno iscriversi alla Dakar”.

Edo Mossi, creatore del Merzouga Rally: “Provo una forte emozione nel vedere cosa sta succedendo al Merzouga Rally. Lavorare con A.S.O. è un grande onore e molto stimolante. L’avventura è iniziata nel 2010 e non potevo immaginare che potesse diventare per i piloti un gradino per la Dakar! So anche che questo rally manterrà la caratteristica più importante, vale a dire quell’atmosfera conviviale che è la chiave del suo successo”.